giovedì 1 giugno 2017

Ebbene,siamo arrivati alla fine anche quest'anno!
Un anno un pò impegnativo devo dire ma pur sempre pieno di scherzi,risate e...Piccole discussioni.
Forse avete capito lo scopo di questo post,o forse no? Sono qui cari amici per salutarvi! Come ho detto prima è stato un bellissimo anno e a me dispiace tanto lasciarvi tre mesi...Tutte quelle risate insieme a voi,ahhh come mi mancherete.Ma...Non fa nulla,alla fine ho bisogno anche io di una bella vacanze.E' stato difficile sopportarvi ...Su non fate quelle facce!Stavo scherzando!
Arrivederci e al prossimo anno!

lunedì 3 aprile 2017

I miei compagni di III media sono andati a vedere uno spettacolo teatrale intitolato "Donna Amore" che li ha fatti riflettere sull'importanza della figura femminile e del suo abuso nel tempo e tutt'oggi.
Non è giusto che le donne vengano uccise e maltrattate a cause dei maschilisti, uomini che ritengono le donne inferiori, egoisti e possessivi.
Cosa ne pensate delle donne che sono riuscite ad acquisire diritti? Cosa ne pensate degli abusi su di loro? Pensate che sia reale questa pretesa superiorità maschile?
Fatemelo sapere nei commenti.
                                                                                                     -Felix

venerdì 10 marzo 2017

Ciao ragazzi! Oggi scrivo sul blog per raccontarvi dell'input sul Castel Sant'Elmo fatto dai miei compagni di seconda
E' stata una cosa magnifica e soprattutto mi ha colpito il modo in cui è stata fatta la spiegazione!
Hanno scritto e recitato un dialogo in cui raccontavano pian piano la storia del castello e dei suoi proprietari ed è stato interessante ma allo stesso tempo comico perché arricchito con scherzi e battute.
Allo stesso tempo mi ha fatto riflettere molto sul tema della libertà di pensiero, attraverso la figura di Tommaso Campanella, imprigionato proprio a Castel Sant’Elmo per le sue idee. Purtroppo ancora oggi accade, sia di non poter esprimere le proprie idee, sia di non saper ascoltare quelle degli altri.
Dove siamo? Cosa siamo? Uomini del neolitico? Organizzati sotto rigide regole?
Siamo in un mondo libero! Come è possibile che a nessuno vada bene nulla?
Oggi siamo abituati ad aspettarci che ogni cosa, parola uscita dalla nostra bocca sia giusta.Solo quello però ,non diamo ascolto agli altri,non diamo ascolto a quello che potrebbe essere un pensiero, un’idea migliore della nostra oppure semplicemente migliorarla.
Sono iniziate proprio così le peggiori persecuzioni e stermini della storia. Proprio perché nessuno era libero di dire ciò che pensava e perché l’idea di un solo uomo molto potente prevaleva su tutto,senza dare possibilità di ribattere.
Ma allora io vi chiedo...Vogliamo diventare anche noi così?

Lo siamo già diventati?

giovedì 16 febbraio 2017

Anche oggi si parla di un argomento molto diffuso tra i giovani: il bullismo e il cyberbullismo. I miei compagni di V elementare e di I media hanno avuto un incontro su questo tema....
Sapete che cos'è? E' una cosa orribile!
Non lo trovo giusto maltrattare o "bullizzare" un ragazzo fisicamente o psicologicamente più debole.
Perchè una persona che si sente superiore nonostante non lo sia, deve tormentarne un'altra? Perchè quest'ultima deve soffrire senza motivo?
Nonostante la modernità dei nostri tempi, molti ragazzi non riescono ad esprimere se stessi liberamente perchè timorosi del giudizio altrui, o nei peggiori dei casi, delle torture di chi ottusamente li vede diversi.
La storia si ripete anche su internet, un mondo parallelo tecnologico dove il bullismo diventa cyberbullismo e dove l'offesa verbale viene arricchita anche da foto e video.
Per cui vi domando: visto la gravità e le conseguenze di queste sciocche azioni, tutto questo vi sembra giusto?

giovedì 26 gennaio 2017

Eh sì! Anche quest'anno è arrivata la settimana più difficile di sempre... il 27 gennaio è infatti il Giorno della Memoria...chissà cosa mi aspetta... E' un giorno in cui si ricorda la sofferenza e la distruzione, lo sterminio di un intero popolo, quello ebraico, e di tutte le persone considerate "diverse", come i Rom, i disabili, gli omosessuali. E se l'umanità ha permesso che accadesse non vuol dire che non potrebbe accadere di nuovo e che non accada anche oggi. Per me è sempre molto difficile ricordare, è doloroso, ma io non posso dimenticare e non voglio, quindi è giusto guardare i film, partecipare agli incontri con i testimoni, leggere libri... Così noi stessi diventiamo testimoni, strumenti di memoria per le generazioni future e quindi il dolore, lo strazio, la sofferenza davanti alle quali queste attività ci mettono non saranno inutili.

venerdì 13 gennaio 2017

Finalmente riesco a scrivere! In questi ultimi giorni ho riflettuto molto su quanto di brutto accade intorno a noi (vi sfido a guardare anche solo un telegiornale!) e sempre più mi convinco che molto di ciò che accade ha le sue radici nella diffidenza e nel pregiudizio... Sapete, mi è servita tanto l'esperienza  di Benevento che abbiamo fatto tutti insieme! Certo ci siamo divertiti, abbiamo conosciuto una splendida città e la sua storia, abbiamo scoperto che il suo territorio ospita anche un'oasi naturalistica (QUANTA NATURA MERAVIGLIOSA c'è nel nostro Paese e quanto poco la valorizziamo e la rispettiamo!), ma soprattutto, attraverso la leggenda delle streghe, abbiamo provato a guardare le cose da un nuovo punto di vista, riflettendo sul














fatto che non sempre la realtà è come appare e che guardarla senza pregiudizi ci permettere di conoscere meglio gli altri, di incuriosirci davanti alla diversità e lasciarci arricchire da ogni incontro...compreso quello con una strega 😉